In evidenza, News

03 giugno 2021. Il Decreto Legge Semplificazioni trasmesso nei giorni scorsi in Parlamento per l’iter di conversione in legge riveste un ruolo fondamentale nell’attuazione degli interventi del PNRR e nel percorso di accelerazione e snellimento delle procedure amministrative che la Filiera delle Telecomunicazioni richiede da tempo. In particolare, semplifica il procedimento di autorizzazione per l’installazione di infrastrutture di comunicazione elettronica e agevola l’infrastrutturazione digitale degli immobili con reti in fibra ottica.

“Esprimiamo il nostro apprezzamento per il lavoro svolto dal Governo, poiché le procedure per autorizzare la realizzazione delle reti a banda ultra larga fisse e mobili, come previsto nel Decreto Legge forniscono una risposta concreta all’esigenza di certezza dei tempi richiesti dai
procedimenti amministrativi, necessari alle imprese per dotare il Paese di infrastrutture in grado di supportare la digitalizzazione e incentivare la ripresa, nel rispetto delle competenze delle diverse amministrazioni coinvolte” – ha commentato Massimo Sarmi Presidente di Asstel – Assotelecomunicazioni.

“Auspichiamo altresì che il Parlamento, oggi chiamato a svolgere la propria funzione legislativa, possa concludere il proprio lavoro in tempi brevi. È questo, infatti, il momento decisivo per completare la digitalizzazione del Paese e promuovere gli investimenti. L’obiettivo è che possa iniziare un nuovo corso che permetta alle persone e alle imprese di sfruttare appieno tutte le opportunità offerte dall’innovazione, dal 5G e da una copertura delle reti a banda ultra larga sempre più capillare del territorio italiano, per colmare il divario digitale” – conclude il Presidente.