In evidenza, News

Roma, 08 luglio 2020.Apprendiamo con soddisfazione della segnalazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che richiama l’attenzione sullo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazione fissa e mobile a banda ultra-larga, indicando la strada per la promozione degli investimenti in un contesto concorrenziale” – dichiara Pietro Guindani, Presidente di Asstel-Assotelecomunicazioni, relativamente alla comunicazione inviata dall’Antitrust ai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dello Sviluppo Economico, all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e all’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

L’Autorità della Concorrenza è da sempre attenta alla necessità di rimuovere gli ostacoli per l’installazione di impianti di telecomunicazione e non possiamo che concordare sull’urgenza di proseguire con la realizzazione delle reti, così da favorire la competitività del tessuto imprenditoriale ed economico dell’Italia. Ora è il momento delle Istituzioni, affinché attraverso le semplificazioni amministrative ora in discussione possano garantire le condizioni indispensabili per la realizzazione della copertura infrastrutturale del territorio e l’accesso ai servizi a cittadini e imprese” – conclude il Presidente Guindani.