In evidenza, News

«Esprimiamo il nostro apprezzamento per la notizia della presentazione di un emendamento al dl Sostegni Ter che conserva le modalità semplificate di trasmissione delle comunicazioni relative allo svolgimento dello smart working anche successivamente alla cessazione dello stato di emergenza. Ciò va nella direzione, auspicata dalla Filiera TLC, di semplificare le modalità di comunicazione dell’accordo individuale e agevolare il percorso per rendere strutturale lo svolgimento della prestazione di lavoro in modalità agile. Si tratta di un modello di organizzazione del lavoro utilizzato con successo dalle imprese della Filiera TLC, anche nella fase dell’emergenza, e destinato a permanere in maniera strutturale nella next normal. Siamo conviti che il lavoro agile consenta il miglioramento della produttività, dell’equilibrio tra la qualità della vita e del lavoro, della sostenibilità ambientale, della parità di genere, attraverso il consolidamento dell’investimento sulle competenze innovative delle persone con la formazione permanente». Lo dichiara Laura Di Raimondo, direttrice di Asstel-Assotelecomunicazioni.